Zoom ARONA

Importante centro commerciale e turistico, nodo di comunicazioni stradali e ferroviarie e porto lacustre. Giā stazione romana, nel Medioevo fu dominio dei Visconti e poi, dal 1439 al 1797, dei Borromeo. Nel XIII sec. fu munita di un castello di cui permangono i resti sulla Rocca, a balcone sul lago. E` patria di San Carlo Borromeo (1538-1584) a cui č stata elevata, sul colle alle spalle della cittā, una colossale statua in rame e bronzo alta 23.40mt, eseguita nel 1697 da Bernardo Falconi e Siro Zanelli. Nell`abitato chiesa dei SS. Martiri, originariamente romanica, con facciata barocca e interno neoclassico dove sono conservate una tavola del Bergognone, vetrate del `500 e un dipinto di Palma il Giovane (XVI sec.). La Collegiata di S. Maria, rinascimentale, con un polittico di Gaudenzio Ferrari (1511); la chiesa della Madonna di Piazza, manieristica, attribuita  a Pellegrino Tibaldi (1592), la seicentesca cappella Beolchi e il Palazzo di Giustizia del XV sec. con portico ad archi ogivali. A Dagnente tombe di Felice Cavallotti, Paolo Troubetzkoy e Luigi Conconi. Fiera campionaria generale del Lago Maggiore (fine maggio-inizio giugno). Servizio navigazione del Lago Maggiore.